Extended Mind
cog in action!

How psychoterapy changes the brain

In una rassegna proposta in Molecular Psychiatry da DEJ Linden, viene illustrato come, alla luce delle più recenti indagini condotte attraverso l’utilizzo dell fMRI, è possibile stabilire gli effetti neurali di una psicoterapia (cognitiva, ndr) e confrontarli con una terapia puramente farmacologica. I risultati sono estremamete avvincenti: nel caso del trattamento del disturbo ossessivo-compulsivo, la terapia farmacologica e quella psicologica influiscono sul comportamento neurale della stessa porzione cerebrale (nucleo caudato).

Linden, D.E.J. (2006) How psychoterapy changes the brain-the contribution of functional neuroimaging, Molecular Psychiatry, 11: 528-538.

State benone.

Annunci

Nessuna Risposta to “How psychoterapy changes the brain”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: